LE ORIGINI DELL'AMICIZIA ITALO-FILIPPINA

Cosa ha rinsaldato il rapporto duraturo di questi due paesi così distanti tra loro geograficamente? Cosa rafforza i legami tra filippini e italiani? S.E. Amintore Fanfani, Presidente del Senato della Repubblica d'Italia, nel suo messaggio scritto all'inaugurazione del monumento di Pigafetta a Cebu il 12 aprile 1980 (Antonio Pigafetta è stato il primo italiano a mettere piede nelle Filippine e PIA gli ha dedicato un monumento storico), ha dichiarato in poche parole:

...che il monumento commemori non solo Pigafetta
ma anche i legami che uniscono gli italiani e i filippini.

Quello che ha dimenticato di menzionare è che i filippini e gli italiani sono appassionati amanti della vita. Credono nella "gioia di vivere!" condividendo la passione per la buona cucina, per l’amicizia sincera e duratura - per la musica, la cultura e le arti - una passione per la vita in se’!
In men che non si dica – son capaci di farsi travolgere da canti, balli, risate e divertimento!

Fu per queste ragioni che il 19 Febbraio 1962, l'ambasciatore italiano, Eugenio Rubino e l’ambasciatore filippino al Vaticano, Proceso E. Sebastian, fondarono l'Associazione filippina-italiana, o più affettuosamente conosciuta come "PIA". 
 

LA Signora Lina Paolini Lorenzo, LA CREAZIONE DELLA PIA E I NOSTRI PRIMI 50 ANNI

Sei mesi più tardi la signora Lina Paolini Lorenzo è stata nominata Segretario Generale fino al 7 Ottobre 2011, giorno della sua dipartita, alcuni mesi prima dell’anniversario d’oro della PIA nel 2012. Ha servito la PIA per 49 anni, attraverso i suoi sforzi disinteressati e instancabili ha promosso la vera amicizia tra l'Italia e la Filippine. La sua dedizione è stata ampiamente ripagata e riconosciuta dalla Repubblica d'Italia. Il maggior premio mai conferito ad un italiano che vive al di fuori del paese le è stato conferito il 18 nov 2003 - Cavaliere Comandante "Ordine della Stella della Solidarietà Italiana."

L'esistenza stessa della PIA in questi ultimi 50 anni, è attribuibile alla sua spassionata dedizione e lealtà verso il proprio lavoro. La PIA era la sua "creatura" a cui lei ha dedicato tutta la sua vita con una tale "gusto" !!!

All’evento "Volare Notte Italiana" del 2004, il Presidente della Repubblica Italiana, Carlo Azeglio Ciampi, attraverso SE l’Ambasciatore Umberto Colesanti, ha conferito premi individuali - - "Ordine della Stella della Solidarietà" rango di Cavaliere Comandante all’Ambasciatore filippino, Bienvenido R. Tantoco, Sr. e a sua figlia, la signora Zenaida Rustia Tantoco - "per il loro significativo contributo alla valorizzazione del prestigio dell'Italia e la diffusione della cultura e dello stile di vita italiano. "

L’ Associazione filippino-italiana persegue la propria missione nel favorire, sviluppare, promuovere e coltivare l'amicizia e la comprensione tra italiani e filippini. La PIA realizza i propri obiettivi attraverso la rete e programmi di scambi culturali, educativi, scientifici e tecnologici. Negli ultimi 50 anni ha organizzato con successo variegate attività ripromettendosi di continuare nel futuro. L'Associazione aspira ad influenzare ed arricchire gli stili di vita nella comunità.
 

I NOSTRI EVENTI CULTURALI
E LA NASCITA DEI NOSTRI SERVIZI LINGUISTICI

Originato nei primi anni di vita e proiettato nel futuro è l'insegnamento della lingua italiana, con corsi regolari e lezioni private in sede e in altre istituzioni di Metro Manila. L'associazione organizza inoltre manifestazioni cinematografiche, mostre, concerti, festival, viaggi, gite in luoghi storici ed artistici; l'associazione offre infine la possibilità di usufruire di una bellissima biblioteca italiana e una varietà di altri servizi come traduzioni, interpretariato, ecc..

In collaborazione con l'Ambasciata d'Italia che sostiene regolarmente le iniziative dell'associazione, lezioni universitarie, attività culturali come concerti, musical, mostre d'arte, masterclass, bazar e altri eventi significativi sono sempre all'ordine del giorno. Periodicamente ed ogni qualvolta sia possibile, ulteriori eventi sono organizzati con le istituzioni locali ed altre agenzie culturali.

Uno degli eventi annuali che hanno marcato la storia della PIA è stata la "Notte Italiana". Progettato per promuovere l'amicizia filippino-italiana, è stato un caleidoscopio di attività: dalla cucina regionale italiana a concerti con artisti di fama internazionale. Tra questi ricordiamo il violinista Uto Ughi e la pianista Cecile Licad.

Nel 2002, per il 40 ° anniversario della PIA, si è svolto il "Carnevale Italiano Duemiladue", una serata coloratissima e tipiche maschere veneziane.

Nel 2012, per i 50 anni dell'Associazione, è stato organizzata l'opera lirica "Il Barbiere di Siviglia" di Gioachino Rossini, come evento principale della "Notte Italiana". Per l'occasione, le stelle dell'opera italiana e filippina si sono esibite, per il diletto del pubblico, sotto la direzione del maestro Ruggero Barbieri, venuto appositamente da Bergamo.

Un progetto molto speciale della Philippine-Italian Association è la pubblicazione di un volume dedicato alla vita e alle opere del pittore Diosdado Magno Lorenzo. Un sogno che la signora Lina Paolini Lorenzo ha cullato per molti anni. Il volume d'arte "Diosdado Magno Lorenzo - Art Rebel to Legend" di Alice Guillermo in collaborazione con due direttori della PIA in qualità di consulenti editoriali, Silvana Ancellotti Diaz e Betty IldefonsoChalkey. Questo libro è stato presentato al Museo Nazionale delle Filippine ed infine pubblicato nel 2009 dalla Philippine-Italian Association e dalla Fondazione Tantonco-Rustan.

 

INSIEME PER LA PROMOZIONE CULTURALE

Oltre alle puntuali partecipazioni in progetticooperazioni bilaterali con gli altri istituti di cultura europea, una nuova dimensione è stata recentemente aggiunta.

La firma ufficiale degli atti fondatori di EUNIC (Istituti Nazionali di Cultura dell'Unione Europea) Cluster Filippine, il 14 luglio 2011 all'Alliance Française di Manila. Un organismo culturale fondato dal Goethe Insitute, La Philippine-Italian Association e l'Alliance Française, con lo scopo di incrementare ed estendere le azioni coordinate in ambito di promozione della cultura europea a Manila, in cooperazione con le rispettive ambasciate.

Nel 2016 l'Associazione ha firmato un accordo di cooperazione con la biblioteca nazionale delle Filippine, in ambito biblioteconomico e di promozione della lingua e cultura italiana.

 

LA PIA DALLA FINE DEL SECOLO AD OGGI

Per tutti questi anni gloriosi ricchi di ricordi, la Philippine Italian Association, senza aiuti governativi, è esistita unicamente grazie alla benevolenza dei suoi fedeli soci, mecenati, sponsor, ammiratori e sostenitori entusiasti della sua missione!

Nel 2000, da quando è stata eletta presidente, la dinamicità della signora Zenaida Rustia Tantoco ha permesso di rilanciare l'associazione.

Sempre nel 2000, con il sostegno dell'ambasciatore Bienvenido R. Tantoco, presidente più longevo della PIA, è stato creato un fondo di dotazione che è stato presentato in un evento organizzato in collaborazione con l'Ambasciata d'Italia ed il sostegno della Famiglia Ferragamo, di Alitalia, dell'hotel Shangri-La Plaza e della Bonifacio Development Corporation.

 

Il 29 luglio 2017, la Philippine-Italian Association ha celebrato il 55mo anniversario della sua creazione.
Qui sotto il video del brindisi con il breve discorso di Silvana Diaz, Vicepresidente alla Cultura della PIA.

Qui sotto una piccola infografica sui primi 55 anni della Philippine Italian Association